Registro Pubblico CUDE

La banca dati nazionale dei pass disabili

L’ANCI Sardegna, in collaborazione con la Faticoni S.P.A., partner tecnologico di progetto e detentrice del brevetto, ha istituito il Registro Pubblico CUDE, la banca dati nazionale dei pass disabili sviluppata partendo da un’esigenza molto diffusa e molto sentita, ossia l’individuazione di uno strumento che, nel rispetto dell’autonomia di gestione di ciascun Ente, possa facilitare i controlli dei pass disabili (su strada, negli stalli, nelle ZTL…) per prevenire il fenomeno della contraffazione e garantire il rispetto del pieno diritto alla mobilità del disabile. Nella convinzione che il disabile abbia il diritto di muoversi liberamente in qualunque Città, Paese e Regione, la banca dati nazionale del Registro Pubblico CUDE (Contrassegno Unificato Disabili Europeo) raccoglie i dati non sensibili dei pass invalidi condivisi dalle Amministrazioni Pubbliche aderenti all’iniziativa.

GESTIONE SMART DEI PASS INVALIDI
Grazie al Registro Pubblico CUDE ogni Comune o Comando di Polizia Locale viene dotato di un applicativo di nome Traffid che consente la gestione, la condivisione e l’aggiornamento dei dati dei pass invalidi all’interno della Banca dati nazionale. Traffid permette di dotare i CUDE di microchip anticontraffazione in tecnologia RFID, in conformità con il D.P.R. n°151/2012. I CUDE diventano così documenti non clonabili e il microchip rappresenta una garanzia della loro autenticità.
CONTROLLI PIÙ EFFICACI
Al fine di estendere la verifica della validità del pass invalidi a tutto il territorio nazionale e migliorare l’efficacia dei controlli, gli agenti di Polizia Locale possono verificare in tempo reale l’originalità e la validità di ogni pass tramite un’APP per smartphone o tablet e un microchip controller. Il sistema consente anche il controllo dei CUDE non dotati di microchip e dei vecchi pass arancioni per disabili.
SERVIZI DI INFOMOBILITÀ
Il Registro Pubblico CUDE si integra perfettamente con gli attuali sistemi informatizzati di gestione delle Amministrazioni Comunali. Maggiore è l’adesione all’iniziativa, maggiore sarà la capillarità dei controlli. Inoltre implementare la banca dati del Registro Pubblico CUDE è fondamentale per attivare una serie di servizi che vanno dalla sincronizzazione del Registro Pubblico CUDE con i sistemi di controllo delle ZTL all’integrazione della Banca dati con i sistemi di controllo automatico degli stalli per disabili. Per tutte le persone disabili registrate nella banca dati sarà inoltre messa a disposizione nei prossimi mesi un’APP che offrirà servizi di infomobilità.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente