Resettami

La piattaforma per la gestione dei processi di integrazione Socio-Sanitaria

Resettami è la soluzione per la gestione integrata del percorso assistenziale socio-sanitario negli Ambiti Territoriali e nei Distretti Socio Sanitari. Resettami consente una gestione innovativa del percorso di caring dell’utente, superando il concetto di singola risposta a una determinata esigenza sociale/sanitaria, puntando alla costituzione di un flusso di azioni e di interventi messi in atto da tutti gli attori, che confluisca in una visione integrata della problematica assistenziale, tenendo conto della sua evoluzione nel tempo.

Perchè usare Resettami?

  • Informatizzazione dei PUA e del Segretariato Sociale
  • Creazione della Cartella socio-sanitaria a garanzia della continuità di cura e della storicizzazione dei dati di un assistito
  • Integrazione delle informazioni a supporto delle decisioni
  • Elaborazione di statistiche relative ai servizi erogati con indici di efficacia ed efficienza
  • Gestione della rendicontazione di Ambito
  • Gestione unitaria dei dati per tutti gli attori dislocati sul territorio del processo di cura
  • Dematerializzazione
  • Razionalizzazione di metodi e tempi di lavoro

I vantaggi di Resettami rispetto ad altri software similari:

  • Contiene l’Elenco Servizi secondo gli Articoli previsti dal Reg. Regione Puglia n. 4/2007
  • È dotato di SVAMA, SVAMDI, PAI Domiciliare e Residenziale (Delib. di Giunta Regione Puglia n.2814 del 12/12/2011)
  • È l’unica soluzione attualmente integrata con il NSISR Edotto (autorizz. reg. del 10/10/2013 n. A00_081/3659/APS2)
  • È aderente agli obiettivi e agli interventi previsti dal PAC Anziani e Minori. Principali funzionalità
  • Integra la problematica del singolo utente con quelle afferenti al suo nucleo familiare
  • Consente l'informatizzazione dei Punti Unici di Accesso (PUA)
  • Integra e aggrega tutte le informazioni di tipo sociale e socio-sanitario
  • Gestisce una “Cartella Unica dell’Assistito” riportante: l’anagrafica dell’utente comprensiva del nucleo familiare, i suoi dati sociali e socio-sanitari, gli interventi sociali, gli interventi socio-sanitari domiciliari e residenziali, le valutazioni (SVAMA e SVAMDI), i Piani Assistenziali, (PAI)
  • Consente l’aggiornamento e il monitoraggio della “storia” dell’assistito in una logica di unitarietà delle informazioni fruibili dai Servizi Sociali Territoriali e dai Distretti Socio-Sanitari
  • Consente la creazione di statistiche su indicatori quantitativi e qualitativi necessari per la valutazione dell’efficacia, efficienza e impatto dei servizi erogati
  • Consente la gestione del budget, dei singoli impegni di spesa per servizio/prestazione, della rendicontazione di Ambito e della Relazione Sociale di Ambito

Resettami è stata già scelta da: 18 Ambiti Socio-Sanitari in Puglia e dal Comune di Milano, Dir. Generale Scuola Famiglia e Politiche Sociali. Per un totale di 101 Comuni, 19 Distretti Sanitari e 3.000.000 assistiti.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Ad oggi RESETTAMI è attiva presso i seguenti clienti: AMBITO di Brindisi Comune Capofila (Comune di San Vito dei Normanni) ASL BR1; AMBITO di Cerignola Comune Capofila (Comuni di Carapelle, Ordona, Ortanova, Stornara, Stornarella) ASL FG55; AMBITO di Conversano Comune Capofila (Comuni di Monopoli, Polignano), ASL BA; AMBITO di Gioia del Colle Comune Capofila, (Comuni di Casamassima, Sammichele di Bari, Turi) ASL BA; AMBITO di Grottaglie Comune Capofila (Comuni di Carosino, Faggiano, Leporano, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano di San Giuseppe) ASL TA06; AMBITO di Lucera Comune Capofila (Comuni di Alberona, Biccari, Carlantino, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio Monterotaro, Castelnuovo della Daunia, Celenza Val fortore, Motta Montecorvino, Pietra Montecorvino, Roseto Val Fortore, San Marco La Catola, Volturara Appula, Vulturino) ASL FG3; AMBITO di Massafra Comune Capofila (Comuni di Statte, Mottola, Palagiano), ASL TA/1; AMBITO DI Mesagne Comune Capofila (Comuni di Cellino S. Marco, Erchie, Latiano, Sandonaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Torre S. Susanna) ASL BR4 Comune di Milano Direzione Generale Scuola Famiglia e Politiche Sociali; AMBITO di Modugno Comune Capofila (Comuni di Bitetto, Bitritto), ASL BA; AMBITO di Molfetta Comune Capofila (Comune di Giovinazzo), ASL BA1; AMBITO di Nardò Comune Capofila (Comuni di Copertino, Galatone, Leverano, Porto Cesareo, Seclì) ASL LE03; AMBITO di Putignano Comune Capofila (Comuni di Alberobello, Castellana Grotte, Locorotondo, Noci) ASL ex BA5; AMBITO di San Severo Comune Capofila (Comuni di Apricena, Chieuti, Lesina, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, Serracapriola, Torremaggiore) ASL FG52; Comune di Taranto (MonoAmbito) ASL TA; AMBITO di Troia Comune Capofila (Comuni di Accadia, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Bovino, Candela, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valfortore, Celle di San Vito, Deliceto, Faeto, Monteleone di Puglia, Orsara di Puglia, Panni, Rocchetta Sant'Antonio) ASL FG59

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?