Restiamo Connessi

#restiamoconnessi

“Restiamo Connessi” è uno spazio virtuale creato dall’amministrazione comunale di Piobesi Torinese durante l’emergenza del CoViD-19. Inaugurato a marzo 2020 e tuttora attivo, si tratta di un'iniziativa cappello che ha accolto progetti inclusivi di carattere socio-culturale e comunicazioni logistiche e organizzative utili ad affrontare la pandemia. Concretamente, il prodotto centrale è rappresentato da una pagina del sito istituzionale del Comune di Piobesi, che raccoglie tuttora i progetti riconducibili all’hashtag #restiamoconnessi. Due dei progetti che hanno mantenuto connessa la comunità piobesina sono stati la creazione di video con cui cittadini, associazioni e commercianti si sono mantenuti in contatto con la popolazione e il concorso fotografico “Sfumature di Piobesi”.

Oltre al sito istituzionale, entrambe queste proposte hanno anche sfruttato il canale YouTube e la pagina Facebook del Comune, due account creati appositamente nel periodo della pandemia.

Obiettivi e destinatari: 
L’obiettivo dichiarato di “Restiamo Connessi” è quello di unire i cittadini di Piobesi, destinatari finali del progetto, nel periodo della pandemia, facendoli sentire parte di un’unica comunità nonostante l’impossibilità di vedersi fisicamente. Si sono voluti ricreare nell'ambiente online gli spazi sociali in cui i piobesini hanno potuto incontrare i propri compaesani. Anche in seguito alla fase del lockdown, l’obiettivo è rimasto: nonostante lo spazio fisico fosse di nuovo disponibile, la piattaforma virtuale è rimasta per continuare ad offrire alla cittadinanza nuove e originali forme di socialità.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1546
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?