Ricerca a fumetti: la Scienza a portata di tutti

Con questo progetto si vuole promuovere un canale di dialogo diretto tra il grande pubblico e la ricerca scientifica; argomento di attualità, ma non sempre di facile comprensione.

Ogni mese verrà scelto un tema legato agli ambiti di ricerca dell’Istituto; in collaborazione con alcuni ricercatori si stabiliranno le informazioni da “tradurre” in vignette.

Si tratta di un'attività di divulgazione che ha il fine di far comprendere il valore della ricerca e rendere facilmente accessibili alcuni contenuti di ricerca oncologica ai cittadini.

I fumetti verranno condivisi attraverso le pagine social dell’Istituto (Facebook, Twitter, possibile creazione di un account Instagram), si ipotizza anche che ne verranno fatte delle copie cartacee da distribuire nelle scuole, e alcune strisce potrebbero essere inserite all’interno di quotidiani, per favorire la divulgazione anche a quelle fasce d’età che utilizzano meno il computer (es. anziani).

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La sfida è quella di facilitare il dialogo tra scienza e società con una corretta informazione, che passi attraverso canali di comunicazione alternativi rispetto ai temi da trattare. Questo progetto vuole raggiungere quante più persone possibile. Il target è identificato proprio nella gente comune, dal bambino o adolescente, che ha bisogno di un primo e facile approccio a temi che riguardano perlopiù la prevenzione primaria, all'adulto, che va sensibilizzato maggiormente riguardo ai temi della ricerca, ed infine l’anziano, che, trovandosi nella fascia d’età più a rischio, necessita di essere informato, ma si trova spesso estromesso dall'utilizzo delle nuove tecnologie.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?