Salus iCare

Salus iCare, cambia il modo di vedere la sanità!

L’utilizzo di Internet è una fonte strategica di informazione sanitaria in continua crescita. I rapporti tra strutture sanitarie, medici e cittadini stanno cambiando grazie alla sempre maggiore diffusione delle tecnologie digitali. L’ assistenza sanitaria deve cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Salus iCare è una piattaforma web di self-triage e social healthcare che coniuga l’efficacia comunicativa del social media con la sicurezza delle indicazioni sanitarie certificate e la trasparenza della meritocrazia.

Salus iCare offre i seguenti vantaggi:

  • Ridurre il numero dei pazienti che si rivolgono alle strutture sanitarie pubbliche (Pronto Soccorso, Guardia Medica, Medico di Base) per problemi di salute non gravi
  • Aumentare l'efficacia dei costi della Sanità Pubblica con riduzione degli sprechi
  • Fornire consulenza sanitaria di alta qualità
  • Fornire un servizio innovativo in materia sanitaria integrato nel Servizio di Continuità Assistenziale
  • Permettere ai pazienti di prendere le proprie decisioni consapevoli
  • Creare opportunità di lavoro per i giovani medici
  • Fornire supporto alla gestione di situazioni di emergenza, utile anche a chi, per motivi contingenti o logistici, non dispone di un medico di famiglia o è impossibilitato a raggiungere una struttura sanitaria.

Salus iCare è una soluzione adottabile da qualunque tipo di struttura sanitaria pubblica e privata, nonché da organizzazioni benefiche o non governative, anche nella versione Tele-Triage.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1546
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?