Sans Papier

Controllo impianti termici civili e sostegno alle fragilità sociali

SANS PAPIER è una sperimentazione innovativa che prevede: a) la dematerializzazione dell’attività istituzionale di ispezione degli impianti termici civili; b) la mitigazione del disagio sociale, attraverso misure di sostegno, anche economico, oltre che di sensibilizzazione alla corretta gestione e manutenzione degli impianti termici civili. La famiglia beneficiaria della dote “A bordo furgone” avrà a disposizione servizi dedicati e gratuiti, coma la manutenzione ordinaria, il controllo dei fumi, la compilazione del libretto di manutenzione, la targatura dell’impianto e l’aggiornamento dello stesso nel CURIT (Catasto Unico Regionale Impianti Termici). A seconda delle necessità riscontrate, la famiglia potrà anche beneficiare di piccoli interventi di sistemazione dell’impianto, tali da ripristinare la condizione di efficienza energetica e sicurezza dell’impianto, a beneficio proprio e a tutela del vicinato. Il valore massimo per ciascuna dote è di 500 euro (IVA inclusa).

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Destinatari della sperimentazione: tutti i proprietari degli impianti termici che rientreranno nella sperimentazione di dematerializzazione dell’attività ispettiva nel corso della stagione termica; 100 nuclei familiari segnalati dal partenariato a cui verranno erogati servizi tramite il sistema dotale; la cittadinanza del territorio metropolitano e degli altri enti che partecipano alla sperimentazione, per cui è messa a punto una campagna di sensibilizzazione; Regione Lombardia, che avrà a disposizione i risultati della sperimentazione in modo da poterli replicare su territorio regionale.

Statistiche

Numero di soluzioni 1299
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?