Sardegna ParteciPA 3.0

Diamo voce ai cittadini

Nel 2015 è stata pubblicata, sulla home page del sito Istituzionale della Regione Sardegna, la piattaforma Sardegna ParteciPA, uno spazio interattivo che rende disponibile uno luogo virtuale di dialogo tematico tra cittadini, stakholder e decisori che contribuisce a stimolare la partecipazione ed il confronto su temi di interesse sociale, economico ed istituzionale.

Sono stati attivati interventi evolutivi, dalla e-democracy verso la democrazia deliberativa, che riguardano l’ampliamento delle funzionalità web e i metodi di coinvolgimento in presenza dei cittadini, così da permettere alla Regione di adottare una metodologia integrata per il raggiungimento di obiettivi mirati e perfezionare le proprie scelte tenendo conto del contributo della collettività, avvalendosi della consultazione pubblica come elemento di valutazione delle scelte adottate.

Si sta lavorando alla evoluzione del progetto attraverso azioni sul territorio:

  • con l’apertura di nuovi punti logistici, gli Sportelli ParteciPA, in cui convogliare la partecipazione democratica;
  • con lo strumento web della Piattaforma che integra i laboratori in presenza per favorire la sua evoluzione in senso deliberativo;
  • nella logica di una informazione e comunicazione integrata e diffusa sul territorio con tutte le azioni messe in campo in tal senso.

Pensiamo che il cambiamento della nostra Regione verso una della mentalità trasparente e indirizzata in senso partecipativo e deliberativo debba partire da qui.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il primo obiettivo di Sardegna ParteciPA 3.0 è la diffusione della pratica della partecipazione attraverso la sinergia tra strumento web di e-democracy e coinvolgimento nei laboratori in presenza della collettività, di cittadini e stakeholder, associazioni, imprese, enti locali del territorio. Altro importante obiettivo è rappresentato dalla serie di azioni di superamento del centralismo nei servizi ai cittadini con la creazione degli Sportelli ParteciPA sul territorio regionale, primi esempi in Italia di sportello informativo e partecipativo aperto al pubblico. L’aspettativa del progetto è: •che cresca la capacità, specialmente nelle nuove generazioni, di essere cittadini consapevoli •che chi partecipa a questo progetto possa arricchire di nuovi elementi di conoscenza la Regione •che il progetto migliori l’azione di trasparenza dei suoi presidi sul territorio •che si recuperi la fiducia delle persone verso la P.A regionale, sentendosi coinvolte e parte integrante del processo.