Sensori per la verifica dell'occupazione e della validità della sosta

Sistema di rilevamento dello stato di occupazione di un singolo stallo di sosta e della presenza e validità del relativo permesso

Le città e le aziende preposte alla gestione della mobilità e della sosta perdono oltre il 40% dei potenziali ricavi. La perdita è dovuta soprattutto alla mancanza di strumenti di monitoraggio e analisi indispensabili a misurare e comprendere l’influenza delle strategie di pricing e le conseguenza dovute a carenze nello svolgimento die controlli. Le aree soggette ad alti livelli di congestione e di abusivismo nella sosta, inoltre, passano spesso inosservate a causa di carenze e ritardi nell’infrastruttura di registrazione dei flussi di traffico e dell’occupazione della sosta.

I sensori di Kiunsys per il rilevamento dello stato di occupazione di ogni singolo stallo di sosta, già adottati a La Spezia e a Pisa, evolvono verso nuove funzionalità per risolvere non solo l’esigenza di dover monitorare la fruizione dei parcheggi, ma anche quella di verificare la presenza dei permessi di sosta richiesti e la loro validità. L’upgrade della soluzione di smart parking di Kiunsys è reso possibile dall’integrazione dei sensori wireless esistenti, capaci di rilevare la presenza di un veicolo per mezzo di ultrasuoni, con sensori RFID che identificano il permesso di sosta a bordo del veicolo. La verifica finale della validità dei permessi avviene grazie a INES Cloud, la piattaforma centrale che aggrega tutti i dati provenienti dai sistemi di mobilità. Grazie all’integrazione dei sensori con INES Cloud le città utilizzano i dati raccolti per attivare sistemi di infoparking e di indirizzamento del traffico. Le informazioni sulla disponibilità dei parcheggi liberi vengono condivise in tempo reale con i cittadini, via web, mobile e tramite pannelli a messaggio variabile. Tramite gli stessi canali avviene l’indirizzamento dei veicoli in cerca di parcheggio verso i posti effettivamente liberi. I sistemi di smart parking innovativo contribuiscono a ridurre il 30% del traffico urbano, limitando il numero degli automobilisti che circolano in cerca di un posto libero e che spesso rinunciano a parcheggiare e ai propri programmi, con notevoli conseguenze anche sulle attività commerciali delle aree più trafficate della città.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La soluzione è attiva a Pisa e a La Spezia per quanto riguarda il rilevamento dello stato libero o occupato dei singoli stalli di sosta. La funzionalità di identificazione e controllo del permesso di sosta, invece, è ancora in fase di sviluppo.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?