Smart Control Room

Iniziative di Infomobilità e sistemi di trasporto intelligenti – Sicurezza del territorio

Ottimizzare i flussi di traffico con una gestione intelligente, promuovendo l'interscambio a favore del trasporto pubblico e ciclabile rispetto a quello privato, incrementando le misure per il monitoraggio e la sicurezza stradale e del territorio urbano, monitorando i flussi pedonali nella città d’acqua, con particolare riferimento al governo dei flussi turistici.

Realizzare una “Smart Control Room” sviluppando un sistema integrato per il controllo e la gestione della mobilità e della sicurezza stradale attraverso l’integrazione di sistemi di rilevamento e di analisi dei flussi nonché l’attivazione di nuovi sistemi e il coordinamento remoto di impianti semaforici, le cui ricadute si riflettono necessariamente sull’intera area metropolitana e sugli utenti finali.

Sarà realizzato “Smart parking” per la gestione dei parcheggi con l’identificazione degli spazi liberi, la creazione di percorsi intelligenti, l’attivazione di sistemi di pagamento via cellulare e di controllo della sosta, il controllo delle ZTL e la verifica delle targhe. Il sistema di monitoraggio dei flussi pedonali consentirà la realizzazione di modelli predittivi delle presenze/flussi nella città storica.

La complessità dell'area urbana metropolitana di Venezia richiede una precisa orchestrazione degli interventi guidati dalla rapidità dei processi decisionali, per affrontare le emergenze (di qualsiasi natura), per pianificare a medio/lungo periodo le azioni strategiche in materia (procedure predittive).

Obiettivi, destinatari e contesto: 

- Miglioramento del traffico - Riduzione di CO2 - Infomobilità - Aumento della Sicurezza - Supporto alle decisioni Si introducono elementi di innovazione rispetto alle tradizionali centrali di controllo del traffico. Sarà possibile operare un controllo capillare della Città e agire tempestivamente per prevenire situazioni di pericolo o in casi di emergenza. Vi opereranno la Polizia Municipale e tutti i gestori dei servizi pubblici. Avrà ricadute in tema di mobilità sostenibile a livello di City User della Città Metropolitana. I Comuni e gli operatori di TPL saranno le “antenne” sul territorio per l’interscambio di informazioni. I Comuni beneficeranno delle ricadute del progetto in termini di informazioni rielaborate in modo integrato, messe a disposizione in formato open ed utili alla definizione coordinata delle proprie politiche d’intervento sulla regolamentazione della mobilità e della sicurezza.

Statistiche

Numero di soluzioni 1042
Opinione più recente itinerari possibili
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?