Smarticipate - Smart Services for calculated impact assessment in Open Governance

Progettiamo insieme la città che vogliamo

Smarticipate è un progetto di ricerca e promuove l’uso delle ICT per favorire la partecipazione dei cittadini.

Prevede l’utilizzo di tecnologie web e mobile, social media, rilevamento di posizione e l'accesso a open data pubblici.

Il progetto di ricerca Smarticipate si propone di promuovere l’uso delle tecnologie dell’informazione per favorire la partecipazione dei cittadini. Prevede l’utilizzo di tecnologie web e mobile (anche app), social media, rilevamento di posizione e l'accesso a open data pubblici.

L’obiettivo principale di Smarticipate è quello di rendere gli open data più facili da utilizzare da parte dei cittadini e di altri portatori di interesse (stakeholder).

Smarticipate coinvolge un partenariato multidisciplinare di dieci organizzazioni, provenienti da cinque paesi europei (Germania, Regno Unito, Austria, Italia e Olanda), negli ambiti della ricerca, dello sviluppo di software e della partecipazione cittadina nelle città.

Lead Partner il Fraunhofer Institute for Computer Graphics, istituto leader nel mondo per la ricerca applicata nel campo del visual computing e le città partner sono Amburgo, Londra e Roma.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Obiettivo principale di Smarticipate è rendere gli open data più facili da utilizzare da parte dei cittadini e di altri portatori di interesse. Il progetto mira a creare nuove forme di dialogo permanente tra Amministrazione e cittadini, favorendo la “corresponsabilità” tra governo locale e abitanti nel processo di attuazione di servizi locali e per un risparmio delle risorse economiche mediante una maggiore efficienza dei processi. Nel lungo termine, fungerà da piattaforma per migliorare e personalizzare l'offerta di servizi locali. Tuttavia, la tecnologia Smarticipate non intende sostituire il processo di consultazione cittadina per quanto riguarda la pianificazione in atto. Si propone, invece, di ottenere un maggiore coinvolgimento degli abitanti per accrescere i processi di partecipazione democratica, incoraggiando l’ascolto di coloro che intendono partecipare più attivamente nei processi decisionali locali.