[email protected]

Abbattere liste d’attesa, recuperare crediti, semplificare pagamenti, prenotazioni e molto altro: tutto in un’unica piattaforma multicanale.

Con un’unica piattaforma multicanale, il Progetto ottimizza vari processi di comunicazione Cittadino-Sanità tramite sistema automatico di accesso/condivisione dati. A partire dall’esigenza di ridurre Liste d’Attesa, il sistema effettua recall automatici al paziente con promemoria della prenotazione (luogo, ora, avvertenze) e richiede conferma/disdetta, senza operatori. Le visite cancellate, anche on-demand, tornano real time nelle agende CUP, per nuove prenotazioni. Via App il cittadino ha: quadro completo delle visite effettuate (anche di familiari anziani/minori); dettaglio del ticket; possibilità di spostare/prenotare in autonomia appuntamenti; pagare. Il canale app, in aggiunta a sms, voce, ecc., favorisce l’Empowerment del cittadino e ottimizza processi gestionali interni, con grossi risparmi.
Altra area d’intervento: recall automatico con cui la Asl attiva l’Avviso bonario al cittadino e ottimizza il Recupero Crediti, sia per sanzioni da mancata disdetta, sia per ticket non pagato. Integrato ai flussi MEF inerenti l’esito della verifica delle autodichiarazioni di esenzione per reddito, il sistema è uno sgravio enorme per la ASL, tenuta ogni anno al ricalcolo delle posizioni di chi si dichiara esente senza esserlo e a formalizzare ai cittadini la richiesta di pagare ticket non versati. Predisporre/imbustare/spedire avvisi bonari spesso inesitati è oneroso: il sistema rende tutto automatico/conveniente/efficiente e favorisce la completa dematerializzazione dei processi.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?