Sviluppo dei processi di Umanizzazione all’interno dei percorsi assistenziali

Formazione del personale per favorire il dialogo personale-paziente-familiare, affrontare le difficoltà nella gestione di paziente e famiglia, garantire un’assistenza serena e soddisfacente.

Questionari e corsi informativi per dare ai pazienti e familiari informazioni utili e pieno supporto psicologico. Inserimento dei malati e familiari in un percorso sia rivolto al singolo che di mutuo aiuto, per condividere difficoltà e vincere l’isolamento. Dimissioni con informative sui contenuti diagnostici e terapeutici della cartella clinica, consigli sulle cure al domicilio e la periodicità dei controlli ambulatoriali.

Pazienti dimessi presi in carico dal servizio di continuità assistenziale e teleassistenza.

Sviluppo di un percorso di reinserimento socio-lavorativo in un ambiente attrezzato con sistemi di domotica, gestito dai pazienti e familiari occupati in “tirocini” per la riqualificazione ed il reinserimento nel mondo lavorativo. Condivisione di una libreria tra volontari e pazienti.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Miglioramento dei processi di comunicazione paziente-familiare-medico e “shared decision making”. Personalizzazione del percorso di socializzazione e reinserimento socio-familiare-lavorativo del paziente e del familiare. Definizione di una check list che contribuisca ad identificare i migliori percorsi di umanizzazione nell’assistenza ai pazienti affetti da GCA.

Le ultime soluzioni pubblicate