IN TEMPO

Pratico, Facile, Veloce. I servizi della tua città a portata di click

Il progetto prevede la realizzazione di servizi multipiattaforma (web, webapp per tablet, app nativa android) e multicanale (pc, totem touch, smartphone, tablet) che agevolino l’avvicinamento e la partecipazione dei cittadini, e in particolare delle donne, alla vita sociale del territorio. In Tempo vuole essere il motore tecnologico per favorire la comunicazione e l’accesso alla vita sociale “risparmiando tempo”. Il progetto mira a una semplificazione amministrativa dell’accesso a servizi pubblici perseguendo l’obiettivo di una smart governance delle città, con una particolare attenzione alla tutela delle donne, destinatario privilegiato di alcune delle funzionalità sviluppate. Il sistema è composto da più moduli attivabili singolarmente, ma integrati tra loro.

Un primo modulo è relativo al servizio telematico di utilizzo dei buoni mensa scolastici. Agli utenti viene fornita tessera con un numero identificativo associato al nominativo dell’alunna/o. Con il proprio account gli utenti possono collegarsi al sistema informatico e prendere visione della situazione dei pagamenti e del dettaglio giornaliero di utilizzo del servizio mensa. L’acquisto dei buoni mensa avviene con carta di credito tramite smartphone, tablet o browser web, tramite totem interattivo o in contanti presso gli esercizi convenzionati. Il sistema è profilabile sull’utente, permettendo pagamenti di carattere generale (traporto locale), specifico dell’istituto (tasse di iscrizione, gite) e in futuro gruppi di acquisto o servizi aggiuntivi (ad esempio parcometro).

Altro modulo è il servizio online di ricerca di badanti e baby sitter accreditati dall’ente con gestione automatica del contatto da parte degli anziani e delle loro famiglie. Il comune provvede a formare e accreditare figure specifiche per svolgere attività di badanti e baby sitter (ma il sistema è estendibile ad altre figure) e inserisce nell’archivio telematico i loro dati e la disponibilità dichiarata (giorni, orari, attività con non autosufficienti…). Il cittadino accede al servizio online e filtra l’elenco delle figure disponibili in base alle proprie esigenze. Un meccanismo di protezione dei dati sensibili e di rilascio del contatto solo su richiesta monitorata protegge badanti e baby sitter da violazioni della privacy e/o utilizzo improprio dello strumento.

Un modulo prevede poi la la possibilità di inviare comunicazioni da parte dei singoli istituti scolastici (profilate sui propri studenti) o da parte dell'Ente stesso. L'utente riceve le comunicazioni mediante l'app sul proprio smartphone o nella propria area web. Gli invii possono includere contenuti multimediali, quali foto, file, video, link. La profilazione degli studenti permette di raggiungere con immediatezza e semplicità tutte le mamme di un istituto, stimolando la collaborazione e la condivisione di temi e idee, anche col supporto di contenuti multimediali (ad esempio moduli di feedback, iscrizione a eventi, foto di iniziative…)

Obiettivi, destinatari e contesto: 

La soluzione è stata sviluppata dal Centro Servizi Territoriali della Provincia di Padova per il Comune di San Giorgio in Bosco (PD)

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?