TortellinoHPC

More Computing with Less Power

Il progetto si inserisce nella ricerca di soluzioni innovative ed eco-compatibili per il raffreddamento di sistemi di calcolo e data-center. Ciò che differenzia questa soluzione rispetto ad altre già presenti sul mercato è il cambiamento del sistema di raffreddamento ad immersione, che prende calore prodotto dal processore centrale (CPU), processore grafico (GPU e APU), processori matematici (FPGA), memoria (RAM) ed alimentatori, lo raccoglie per avviare un processo di recupero dell'energia termica dissipata.

Gli elaboratori sono completamente immersi in un fluido dielettrico di nostro sviluppo. Il sistema è a ciclo chiuso, cioè riesce entro un certo intervallo di temperature a sostenersi da solo, senza apparati accessori per il mantenimento della temperatura necessaria al corretto funzionamento dell'hardware. Solo nel caso del superamento di certi limiti e/o dell'innalzamento della frequenza di calcolo (overclocking) è richiesto una piccola manovra non invasiva per accelerare il processo di raffreddamento. Questi fattori permettono di ridurre drasticamente il consumo di energia per il raffreddamento, e quindi il consumo di energia totale. Nel 2012 l'impiego del TortellinoHPC ci ha consentito un risparmio di energia elettrica che va dal 30% al 50% a seconda del calcolo/hardware in funzione. Dai testi effettuati in un sistema (cluster) di 4 armadi rack per un totale di 100kW installati si ottiene un risparmio di energia stimabile attorno al 50% rispetto ad un sistema raffreddato ad aria (C.R.A.C.). Come conseguenza secondaria, ma non meno importante, esso permette di abbattere totalmente il rumore generato dai convenzionali sistemi di raffreddamento ad aria e ad acqua, problematica fortemente sentita nei grandi e medi datacenter.

Nello sviluppo del progetto si è anche pensato a recuperare l'energia termica dissipata che può essere utilizzata in modi diversi a seconda delle esigenze (es. riscaldamento di ambienti, produzione di acqua calda, produzione di energia elettrica..). Tale sistema di raffreddamento non solo regola la temperatura ma preserva anche la componentistica elettronica dalla polvere che, accumulandosi sulle schede, può creare corti circuiti e danni conseguenti.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Non ancora presentata.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?