UCCP Valle Telesina – Rete Innovazione e cronicità – riorganizzazione delle Cure Primarie in Campania.

Realizzare sul territorio la continuità dell’assistenza socio-sanitaria per 24 H al giorno e 7 giorni a settimana.

Il tradizionale ambulatorio con orario di ricevimento degli assistiti viene integrato da una struttura in cui il paziente potrà incontrare oltre al proprio medico curante, anche altri medici di medicina generale, le cui attività saranno coadiuvate da collaboratori di studio, infermieri, specialisti ambulatoriali, medici del PSAUT – emergenza territoriale H24 ed altri operatori, in maniera tale da fornire una assistenza continua 24 ore su 24. Il MMG e PLS avrà la possibilità di utilizzare apparecchiature elettromedicali (ecografo multidisciplinare, elettrocardiografo, spirometro etc.) fornitegli dall’ASL. In tal modo potrà effettuare diagnosi di I livello sul paziente. In caso fosse necessaria una visita specialistica si potrà far ricorso agli specialisti che saranno presenti nella struttura stessa. Inoltre l’attività di èquipe dei MMG e PLS potrà potenziare l’aspetto prettamente professionale del lavoro svolto e rendere più qualificato il servizio socio-sanitario offerto nel suo complesso. L’unità complessa di cure primarie diventa, quindi, il luogo fisico in cui far confluire una serie di attività medico-assistenziale rivolte ai cittadini/pazienti dei comuni collegati all’iniziativa. In questo modo, si tende ad ampliare i servizi essenziali per la popolazione rurale con la finalità di sviluppare l’offerta di sevizi alla persona, garantire i presidi sanitari nei territori rurali e svantaggiati e contenere i fenomeni di spopolamento. Rimane e si consolida la scelta fiduciaria del cittadino/paziente verso il proprio medico curante, che però, inserito in un team di operatori medici e non, risulta in grado di rispondere ai bisogni socio-assistenziali h 24, con efficienza ed efficacia. La realizzazione delle UCCP è finalizzata, pertanto, alla “ presa in carico” socio sanitaria dei cittadini. Inoltre all’interno della struttura, è stata prevista un’area dedicata all’assistenza temporanea ai bambini, una sorta di area gioco-ludica, per rispondere alle esigenze di coloro che dovendo recarsi al Centro con i propri figli per effettuare visite mediche, possano in piena tranquillità affidarli al personale specializzato e ad alcuni volontari e rendere la struttura più umana e vicina al bisogno del cittadino. Il Centro di Cure Primarie è costantemente collegato attraverso l’ausilio della rete informatica, ai servizi socio assistenziali dei Comuni, agli ambulatori dei singoli MMG/PLS ed ai Centri di Cure Primarie privati. E’ stato, altresì, previsto un Comitato Tecnico Scientifico, inserito nella Convenzione sottoscritta dal beneficiario e dai partners, che ha il compito di supervisionare le attività dell’UCCP e di coordinare le iniziative di monitoraggio e valutazione del progetto stesso e proporre eventuali rettifiche per rendere più efficiente la rete di cure primarie.

Obiettivi, destinatari e contesto: 

Il progetto è stato realizzato ed i servizi derivanti sono stati avviati nel maggio 2014. I partners dell'iniziativa sono l'ASL BN e la cooperativa dei MMG e PLS (Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta) Samnium Medica.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1447
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?