VIPISTRELLO

Il progetto riguarda il monitoraggio del grado di inquinamento acustico in ambienti indoor per la valutazione del comfort ambientale acustico, attraverso il sistema Vipistrello, che sarà commercializzato a privati e PA e che consente:

  • di misurare il rumore indoor grazie al dispositivo portatile Vipistrello;
  •  di inviare automaticamente i rilevamenti acustici ad un server centrale, inteso come “punto di raccolta” dei dati che saranno visualizzati in tempo reale all’interno di un portale pubblico dedicato, consultabile da cittadini e Pubblica Amministrazione, e progettato anche come spazio interattivo di dialogo tra Amministrazione e Comunità;
  • di visualizzare i report delle misurazioni da una App gratuita (IOS e Android) che fornisce anche indicazioni pratiche relative alle soluzioni più idonee da adottare per minimizzare gli effetti della trasmissione del rumore nell’ambiente indoor.

Dal punto di vista del processo di classificazione acustica di un territorio da parte delle amministrazioni locali la decentralizzazione del sistema di rilevamento consente di aumentare l’informazione relativa all’inquinamento acustico dell’area geografica di interesse grazie all’aumento progressivo del numero di “nodi” della rete rappresentata dai dispositivi portatili di rilevamento in dotazione ai privati. L’introduzione dell’elemento sociale e partecipativo della comunità locale, che fornisce direttamente e in tempo reale agli enti territoriali competenti in materia ambientale i dati acustici indoor, rafforza le interconnessioni tra gli elementi del sistema locale nell’obiettivo di aumentare l’efficienza dell’intero sistema.

Tali dati risulterebbero estremamente aggiornati ed affidabili proprio perché forniti dai cittadini stessi. Il progetto Vipistrello ha quindi una duplice funzione: da un lato è utile per il singolo utente privato che può disporre di un dispositivo personale di rilevamento dei dati relativi all’inquinamento acustico per modificare consapevolmente le proprie attività all’interno di abitazioni / uffici / negozi e ogni altro spazio indoor, nell’ottica di un miglioramento complessivo del comfort ambientale; dall’altro la realizzazione di una rete capillare di nodi dislocata nel territorio consentirebbe la costruzione di un’infrastruttura di rilevamento integrata a costo zero per le Pubbliche Amministrazioni che potrebbe così disporre di una serie di dati acustici in tempo reale per poter disporre una mappa sempre aggiornata e attendibile relativa all’inquinamento acustico della propria area di competenza.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?