YEP! Young Enterprising People

YEP! è un progetto di alternanza scuola lavoro che in un'ottica di coerenza e continuità educativa propone percorsi specifici e integrati a classi del triennio superiore. Classi III: 36 ore. Divisi in teamwork, gli studenti tentano di risolvere problemi connessi alla RSI guidati lungo un percorso che prevede sessioni di gioco per sollecitare le soft skill, incontri con imprenditori e startupper, visite ad aziende del territorio. Ogni team dovrà produrre un elaborato con cui presentare la propria soluzione a una giuria di imprenditori appartenenti all'Associazione Aziende Modenesi per la RSI nella pitch session finale. Classi IV: 12 ore. Sessioni di gioco, roleplay, coaching e teatro di improvvisazione per affrontare i cinque step del “ciclo dell’errore” e sviluppare una forma mentis positiva. Classi V: 12 ore. Laboratori per far emergere punti di forza e di debolezza, interessi e passioni, attitudini e talenti: elementi essenziali per iniziare a disegnare il proprio futuro lavorativo.

Obiettivi e destinatari: 
YEP! vuole divulgare la cultura di impresa tra i giovani studenti utilizzando il gioco come strumento educativo per sviluppare: - soft skill, con focus su problem solving, team working, pensiero critico e creatività; - sensibilità verso una gestione etica delle dinamiche aziendali (RSI); - una forma mentis positiva capace di accogliere l'errore e il fallimento come esperienze da cui imparare e ripartire con maggiore consapevolezza; - attenzione verso la creazione del proprio futuro lavorativo. Destinatari del progetto: classi terze, quarte e quinte di scuole superiori.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1495
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?