Città metropolitana di Venezia

Il Servizio Istruzione Pubblica della Città metropolitana di Venezia si occupa particolare di:
• programmare l'offerta formativa degli istituti di istruzione secondaria di 2° grado;
• garantire il funzionamento delle scuole mediante il trasferimento dei finanziamenti statali;
• promuovere il buono svolgimento delle attività didattiche e delle palestre ottimizzando l'utilizzo delle strutture presenti sul territorio;
• gestire il patrimonio degli spazi scolastici in concessione a terzi, privati e pubblici, per ospitare attività culturali e formative in orario extrascolastico;
• promuovere l'integrazione tra scuola e territorio attraverso il sostegno e la realizzazione di nuovi progetti educativi e formativi, in collaborazione con enti ed organismi pubblici e privati;
• sviluppare azioni di contrasto al disagio scolastico e al rischio di abbandono.

Soluzioni proposte

La scuola è l’ambiente di vita delle giovani generazioni, fondamentale per la crescita dei giovani e per la promozione del loro benessere.

La “Piattaforma metropolitana ambientale” è un Network ambientale, ossia una Rete inter-istituzionale tematica tra la Città metropolitana di Venezia e le Polizie locali dei Comuni dell’area metropolitana in materia di vigilanza ambientale.

Il progetto intende mettere a disposizione del territorio le immagini georeferenziate ad alta definizione con l’idea di sviluppare un sistema per la condivisione delle informazioni geografiche strutturate in maniera organica, che si alimenta grazie alla collaborazione sinergica

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1747
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?