Ambiente, Energia e Sicurezza Internazionale

Sostenibilità e formazione soddisfano i bisogni del presente, proteggendo i sogni del futuro

Il percorso «Ambiente, Energia e Sicurezza internazionale», offre un'approfondita preparazione interdisciplinare (scienza politica, storia, studi di area, sociologia, economia, diritto, insegnamenti tecnici da geologia, biologia e ingegneria) sui temi che riguardano le sfide ambientali globali, le politiche dell'energia, lo sviluppo sostenibile e le questioni della sicurezza, nonché le loro implicazioni nella politica internazionale. Il percorso è inserito all'interno del nuovo Corso di Laurea Magistrale in «Politiche per la Sicurezza Globale: Ambiente, Energia e Conflitti» offerto dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre.

Obiettivi e destinatari: 
Il percorso mira a fornire un'approfondita preparazione interdisciplinare sui temi della politica internazionale che riguardano il nesso tra le sfide ambientali globali, le politiche dell'energia e le questioni della sicurezza. Questo nesso rappresenta il pilastro attorno a cui ruotano sia il funzionamento della governance ambientale globale, sia le strategie della transizione energetica, sia, infine, molte delle questioni di sicurezza internazionale e regionale. Il percorso è destinato a studenti che vogliano conseguire un titolo di LM-52 oppure che vogliano frequentare singoli corsi; funzionari pubblici e dipendenti del settore privato che vogliano conseguire un titolo di LM-52, oppure che vogliano frequentare singoli corsi, interessati ad approfondire le tematiche della sostenibilità in relazione a quelle della sicurezza internazionale.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?