Benessere e sostenibilità per la programmazione locale

Sistema informativo statistico provinciale della sostenibilità

Gettare un ponte fra concezione multidimensionale della sostenibilità e esigenze dei territori obiettivo delle amministrazioni coinvolte nel progetto che hanno scommesso sulla capacità degli uffici di statistica provinciali di agire creando una rete di Enti ed elaborando indicatori di sviluppo sostenibile per la programmazione locale.

Il percorso pluriennale di collaborazione ha ampliato la sua offerta informativa su undici aree tematiche di benessere e sostenibilità e un’ampia analisi strutturale sui temi territorio, popolazione ed economia. Una specifica linea progettuale ha individuato indicatori strategici, capaci di mettere a fuoco specificità del territorio e rilevare aspetti non percepiti, destinati a costituire parte integrante del calcolo di indicatori compositi a livello provinciale e riferiti agli SDGs dell’Agenda 2030. Il contributo del progetto provinciale, scalabile a livello comunale, è favorire azioni politiche informate secondo obiettivi di sviluppo sostenibile.

Obiettivi e destinatari: 
Informare e formare gli amministratori locali, favorire azioni politiche informate secondo obiettivi di sviluppo sostenibile e scalabili a livello comunale. Una strada promettente è valorizzare e mettere a sistema risorse informative (archivi, banche dati, ...) e conoscitive (competenze di analisi, interpretazione dei dati) degli Enti locali.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1748
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?