Generare scienza transdisciplinare e sviluppo sostenibile: il ruolo dei giovani

Generare scienza transdisciplinare e sviluppo sostenibile: il ruolo dei giovani

Il 17 dicembre dalle ore 9.30 sotto l’Alto Patrocinio del Senato della Repubblica, e su iniziativa della Senatrice Valeria Fedeli, presso la Sala Capitolare del Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva del Senato della Repubblica, si è svolto il workshop di apertura del Curriculum 4 del PhD in “Sustainable Development and Climate Change”. Il workshop è stato dedicato al tema 'Generare scienza transdisciplinare e sviluppo sostenibile: il ruolo dei giovani', al fine di avviare formalmente il piano didattico del Dottorato. Il curriculum 4, intitolato “Teorie, istituzioni e culture della transizione ecologica”, afferisce al Primo Dottorato Nazionale in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico, che ha sede amministrativa presso la Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia e che vede protagoniste 30 Università consorziate, tra le quali l'Università di Cassino, l'unica del Lazio.

Obiettivi e destinatari: 
In ragione dell’importanza del tema e considerando il contributo del nostro Paese nell’organizzazione della COP26 dedicata al cambiamento climatico, l'incontro intende offrire ai candidati al PhD un momento anche istituzionale per presentare la loro idea progettuale, contribuendo così a rafforzare l’intento di rappresentare l’università come il volano dello sviluppo immaginale e creativo per la società del futuro, consolidando il principio “di giustizia tra le generazioni, di sviluppo sostenibile e gli obiettivi a partire dai quali esso si declina”, come in diverse occasioni ricordato anche dal Ministro Enrico Giovannini, presente all’incontro.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1809
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?