Laboratori territoriali per l’innovazione e la sostenibilità delle imprese dell’Emilia-Romagna

Partnership pubblico-privato per gli SDGs: avviate in Emilia-Romagna 11 reti con le imprese per nuove strategie di sviluppo sostenibile

Con i laboratori territoriali la Regione ha avviato nel 2020 la costituzione di 11 reti, animate da un ampio partenariato pubblico-privato composto da Enti locali, Università, Centri di ricerca e innovazione, Clust-ER, Centri per l’educazione alla sostenibilità, imprese e Associazioni di rappresentanza, che stanno sviluppando percorsi di co-progettazione negli ambiti dell’economia circolare e simbiosi industriale, turismo e mobilità sostenibile ed azioni di welfare territoriale.

La sperimentazione, coordinata dagli enti locali, coinvolge le imprese in un percorso di open innovation, che favorisce la crescita di nuove competenze e produce un valore aggiunto diffuso anche nelle aree più periferiche della regione.

Offre inoltre occasioni di confronto utili per migliorare gli strumenti di supporto alle imprese e per l’attuazione della strategia regionale per lo sviluppo sostenibile, contenuta nel nuovo Patto per il lavoro e per il clima dell’Emilia-Romagna.

Obiettivi e destinatari: 
La Regione ha stimolato gli enti locali nella costruzione di reti a sostegno dell’innovazione nelle imprese, per supportarle nell’adottare la sostenibilità come processo strutturato ed integrato nel business e per facilitare la progettazione condivisa sui temi: 1. Economia circolare e gestione sostenibile delle risorse 2. Crescita, competenze e governance per uno sviluppo sostenibile 3. Innovazione sociale, città inclusive, resilienti e sostenibili. Partendo da esigenze e potenzialità individuate nei diversi contesti, l’iniziativa ha incentivato con risorse aggiuntive il coinvolgimento di partner tecnici del territorio già impegnati nell’attuazione della strategia di sviluppo sostenibile, per rafforzare competenze e soluzioni innovative coerenti con l’Agenda 2030. L’obiettivo è di favorire, attraverso un approccio sempre più sistemico, processi di produzione a basse emissioni basati sull’economia circolare e lo sviluppo di modelli di innovazione sociale coerenti con le realtà locali.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?