Modello innovativo di P.C.A. neurovascolare-ginecologico

Riduzione del rischio di ictus acuto sia ischemica che emorragica, sia di trombosi venosa cerebrale nelle donne, soprattutto giovani, in cui è fondamentale eseguire uno screening multidisciplinare

Studi clinici randomizzati nell'ambito delle patologie neurovascolari hanno mostrato una scarsità di dati relativi alla differenza di genere con minore rappresentazione del sesso femminile fino al 30%. Il sesso femminile presenta delle peculiarità specifiche non solo in realazione alla variabilità ormonale nel ciclo della vita ma ad una diversa risposta ai farmaci ( per esempio l' aumentata reattività piastrinica nelle donne in menopausa), ed a una maggiore predisposizione alle cardioembolie per una aumentata prevalenza di fibrillazione atriale. E' fondamentale una maggiore sensibilizzazione dei professionisti a livello clinico ed organizzativo sula malattia cerebrovascolare nella donna allo scopo di organizzare i percorsi di cura multidisciplinari che tengano conto della peculiarità di genere

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1747
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?