Piano per la Parità di Genere ENEA (GEP ENEA)

Valorizzare le donne nella ricerca per una società più giusta verso la transizione ecologica

L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) è impegnata nell’individuare azioni concrete per la valorizzazione delle competenze delle lavoratrici all’interno della propria struttura e dei processi organizzativi. Per garantire l'uguaglianza di genere nell’accesso ai finanziamenti per i progetti di ricerca, la Commissione Europea ha disposto che le Istituzioni pubbliche dovranno dotarsi di un proprio Gender Equality Plan (GEP).

Pertanto, l’ENEA ha istituito il Gruppo di Lavoro che ha elaborato il Piano per la Parità di Genere ENEA (GEP ENEA). Il Piano è uno strumento facilmente aggiornabile con obiettivi verificabili. Gli obiettivi del GEP ENEA, e le relative azioni, sono diretti al personale dell’Agenzia, ma anche a un pubblico più vasto con attività di formazione, informazione e divulgazione. Inoltre, per ciascuna azione è stata ricondotta agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs).

Obiettivi e destinatari: 
Il GEP ENEA è uno strumento utile a superare alcune criticità in tema di pari opportunità e di valorizzazione delle competenze individuate all’interno dell’ENEA, ma più in generale nel sistema della ricerca italiana. Per alcune azioni, i principali destinatari sono interni all’Agenzia - Leadership e processo decisionale, Reclutamento e progressione di carriera e AT3 Benessere organizzativo - come i vertici, i direttori delle strutture e il personale. Per le aree Violenza di genere e divulgazione sui temi delle pari opportunità e Partecipazione a progetti di ricerca, task force e gruppi di lavoro e integrazione della dimensione di genere nelle attività di ricerca, il target diretto è il personale ENEA, mentre quello indiretto è un ampio pubblico. In particolare, alcune azioni sono orientate a massimizzare gli impatti della ricerca sui territori individuando azioni specifiche per favorire la partecipazione delle donne al processo della transizione ecologica.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?