Piattaforma metropolitana ambientale

Un Network per la vigilanza ambientale

La “Piattaforma metropolitana ambientale” è un Network ambientale, ossia una Rete inter-istituzionale tematica tra la Città metropolitana di Venezia e le Polizie locali dei Comuni dell’area metropolitana in materia di vigilanza ambientale.

La sperimentazione di una rete di collaborazione con le Polizie locali dedicata ai temi ambientali è stata avviata nell’ambito del progetto “Metropoli strategiche” e mira a valorizzare il ruolo leader della Città metropolitana nell’orientare le azioni indirizzate alla tutela dell’ambiente, attraverso un modello integrato e partecipato di gestione delle attività. In questa veste di guida, la Città Metropolitana promuove una serie di iniziative rivolte alle Polizie locali: la formazione online su piattaforme dedicate, la condivisione di modelli di atti ed istruzioni operative, la creazione di un’area web riservata alle Polizie locali, l’assegnazione di dispositivi per il controllo ambientale.

Obiettivi e destinatari: 
L’iniziativa si prefigge i seguenti obiettivi: - Rafforzare la connessione tra l’Ente di area vasta e i Comuni del suo territorio; - Potenziare il contrasto alle illegalità ambientali. - Valorizzare del ruolo leader della Città metropolitana nella promozione della cultura della legalità ambientale - Favorire il coordinamento nelle attività di controllo. Il progetto è indirizzato alle Polizie locali dei Comuni dell’area metropolitana di Venezia. Tutti i 44 Comuni dell’area metropolitana hanno aderito alla sperimentazione.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?