Processo partecipato di elaborazione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile integrata con la programmazione dei fondi strutturali e di investimento europeo

Per una Sardegna Sostenibile in connessione con i fondi comunitari

La soluzione proposta mira a fornire un valido modello di governance, utile per essere trasferito e replicato su altre realtà amministrative regionali e subregionali, al fine di garantire una piena integrazione, sin dalle prime fasi di elaborazione, fra gli obiettivi e le finalità dell’Agenda 2030 declinati su scala regionale, ed i target e gli obiettivi di policy della programmazione dei fondi strutturali, in particolare per quelli del programma FESR, da attuare con modalità partecipative ed inclusive.

Obiettivi e destinatari: 
Risultano destinatari della misura tutta la società nelle varie componenti: amministrazioni pubbliche; società civile; imprese; cittadini; terzo settore; pubblica istruzione. Tali componenti risultano al tempo stesso stakeholder, beneficiari, e attuatori degli obiettivi strategici della SRSvS. Il bisogno che si intende soddisfare è quello di assicurare la dissociazione fra la crescita economica ed il suo impatto sull'ambiente, il rispetto delle condizioni di stabilità ecologica, la salvaguardia della biodiversità ed il soddisfacimento dei requisiti sociali connessi allo sviluppo delle potenzialità individuali quali presupposti necessari per la crescita della competitività e dell'occupazione, attraverso la partecipazione attiva dei parternariati coinvolti (FESR e FSE) e tutti i cittadini e delle loro associazioni.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?