Rete dei borghi del respiro per la qualità dell'aria

Aria sana in territorio sano

Il progetto intende implementare una rete di Comuni virtuosi nel campo della promozione della qualità dell'aria e di una buona Governance guidata dal Piano europeo per un'aria più pulita e dal D. Lgs. 155 del 2010, attraverso azioni che realizzano obiettivi di sviluppo sostenibile per il rilancio turistico di aree svantaggiate di elevato valore ambientale come riserve di aria buona, indirizzando il turismo sostenibile ai fini della salute umana e del sano stile di vita, con particolare riguardo a quella respiratoria.

Lo sviluppo di un marchio territoriale (ecolabel) dedicato alla qualità dell'aria, al fine di contrastarne lo spopolamento. Realizzare azioni di economia circolare e tecnologie innovative nella attuale rete dei 20 Comuni per la fruizione nuove destinazioni ai fini sanitari, particolarmente nell’era post-covid19 e per le nuove esigenze di turismo di prossimità.

Obiettivi e destinatari: 
Comuni montani, di aree interne e svantaggiate (specialmente da sismi sugli Appennini) oppure litoranee, individuate dal Regolamento dei Borghi del respiro.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?