Sistema Integrato per Pazienti in Assistenza Domiciliare

S.P.I.A.D.

L’ASP di Catanzaro, intende avviare un progetto per la gestione dei servizi sanitario e socio-sanitario potenziati dalle tecnologie digitali oggi disponibili (sistemi informativi e telemedicina), al fine di gestire il servizio di Cure Domiciliari Integrate (CDI), erogato in favore di pazienti, in particolare anziani, affetti da malattie croniche multiple o COVID correlate.

Il Progetto rientra nell’aggiornamento della strategia dell’Obiettivo di Servizio II – Assistenza Domiciliare Integrata (indicatori S.06 e S.06bis) ed è un’azione integrata per la riorganizzazione del servizio di Cure Domiciliari Integrate (ex ADI).

Obiettivi e destinatari: 
La Cura Domiciliare è un insieme coordinato di attività sanitarie mediche, infermieristiche, riabilitative integrate tra loro e con gli interventi tutelari e socio-assistenziali per la cura della persona nella propria casa attraverso la continuità assistenziale, alternativa al ricovero ospedaliero o per monitorare condizioni di patologia cronico- degenerativa con la caratteristica della sostenibilità dei costi. Il Progetto SIPAD per la gestione delle Cure Domiciliari Integrate si propone di promuovere l’integrazione delle competenze professionali sanitarie con quelle sociali, attraverso l’ausilio dell’ICT per realizzare piani di cura ed assistenza orientati a soggetti di qualsiasi età, che necessitano di un’assistenza e di un monitoraggio continuo erogabile al loro domicilio e sostenibile dal nucleo familiare, favorendo il recupero delle capacità residue di autonomia e di relazione ed evitando il ricorso improprio al ricovero in ospedale o in strutture residenziali

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1692
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva Regione Puglia

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?