Rete Aziendale dei Servizi Integrati Ospedaliero-Territoriali di Dietetica e Nutrizione Clinica (SDNC) della ASL Lecce

La Rete Aziendale di Servizi Integrati Ospedaliero-Territoriali di Dietetica e Nutrizione Clinica (SDNC) - Centro NAD della ASL Lecce si compone di un Centro Hub (allocato presso il P.O. “V. Fazzi”, Ospedale di 2° livello dotato di tutte le specialità necessarie alla presa in carico di casistiche cliniche ad alta complessità assistenziale) e di quattro Centri Spoke (con allocazione distrettuale), ciascuno con specifici requisiti e competenze, individuato seguendo un criterio oggettivo che tiene conto sia della estensione e della logistica territoriale, sia del bacino d’utenza di riferimento. La Rete SDNC è stata implementata a regime nella ASL Lecce con DDG 114/2016 e DDG 1664/2017 (e rispettivi allegati). Lo scopo del progetto è stato quello di costruire un modello assistenziale omogeneo e valido per tutta la Provincia di Lecce, costituita da una popolazione residente di 804.000 abitanti (prevalentemente anziana) e distribuita in un territorio estremamente vasto e popoloso.

Obiettivi e destinatari: 
La principale mission del Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica della ASL Lecce è la precoce identificazione (al momento dell’immissione in ospedale, in RSA, ovvero a domicilio) dei soggetti a rischio di malnutrizione o già malnutriti, attraverso l’intervento di un unico team nutrizionale, il più possibile innovativo e versatile, capace di far fronte alle esigenze nutrizionali e alimentari di soggetti affetti da patologie, indipendentemente dal fatto che essi si trovino in regime di ricovero o di assistenza domiciliare. I beneficiari delle prestazioni fornite dalla Rete Aziendale di Servizi Integrati Ospedaliero-Territoriali di Dietetica e Nutrizione Clinica (SDNC) – Centro NAD sono i pazienti oncologici e neurologici; gli anziani fragili, oltre che i pazienti con esiti di chirurgia del tratto gastroenterico; i pazienti pediatrici con malattie rare e tutti quei pazienti malnutriti (per eccesso o per difetto) la cui patologia sia responsiva alla dieta.

Vinciamo insieme le sfide per una PA che funzioni meglio! Segnala la tua soluzione!

Menú utente

Statistiche

Numero di soluzioni 1809
Opinione più recente Riorganizzazione del servizio di assistenza socio sanitaria
Opinione meglio votata BASTA PERDITE DI TEMPO IN FILE ALLE POSTE O IN BANCA
Amministrazione più propositiva I-Tel Srl

FORUM PA Challenge logo

A ciascuno la sua parte: noi ci prendiamo la responsabilità di elencare alcune “sfide” che lanciamo a quelli che non si sono rassegnati e hanno ancora voglia di mettere la loro intelligenza e la loro creatività al servizio del bene comune. Chi raccoglie la sfida?